Ismea, nell’ambito del Programma della Rete Rurale Nazionale, in collaborazione con l’Accademia dei Georgofili, organizza per il 23 maggio alle ore 15.30 un webinar dedicato al Risparmio idrico in agricoltura con Istituzioni, tecnici e aziende agricole a confronto.

La crescente riduzione della disponibilità idrica in agricoltura è tra gli effetti più evidenti dei cambiamenti climatici. Per contrastare questo fenomeno, occorre utilizzare in modo efficiente la risorsa indispensabile per l’irrigazione delle colture. Tante imprese agricole stanno facendo ricorso all’innovazione ed in particolare all’uso di modelli sostenibili di gestione, come l’irrigazione di precisione che permette di risparmiare acqua e nel contempo ottenere produzioni soddisfacenti. Le nuove tecnologie applicate all’agricoltura, dalle stazioni meteo ai sensori di umidità del terreno fino ai sistemi basati su IoT e intelligenza artificiale, consentono risparmi importanti.

Il contributo alla discussione sarà principalmente fornito dalla testimonianza diretta di alcune aziende che, attraverso le innovazioni in questo settore, hanno ridotto drasticamente i consumi di acqua rispetto ai sistemi di coltivazione tradizionali. Tali case history fanno parte del Catalogo delle innovazioni in campo, sezione InnovaInAzione del portale www.innovarurale.it.

La partecipazione al webinar darà diritto ad acquisire crediti formativi professionali per gli iscritti all’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali, al Collegio degli Agrotecnici e Agrotecnici Laureati e al Collegio dei Periti Agrari.

Di seguito il programma:

iscriviti alla newsletter

Per ricevere periodicamente gli aggiornamenti importanti da Flornews Liguria

Con l'iscrizione alla newsletter si accetta che il proprio indirizzo email venga automaticamente inserito in una lista di contatti a cui potranno essere trasmessi messaggi email relativi a Flornews Liguria, al Distretto Florovivaistico della Liguria e al mondo della floricoltura. L'ente regionale che utilizzerà i dati raccolti è esclusivamente il Distretto Florovivaistico della Liguria (proprietario di Flornews Liguria). I dati non verranno trasmessi o condivisi con terzi.