Cannabis: Corte Costituzionale boccia referendum

La Corte Costituzionale ha sostanzialmente bocciato il quesito referendario riguardante una parziale liberalizzazione della coltivazione e del possesso della Cannabis.

La questione è giuridicamente intricata e politicamente molto calda, per cui è obiettivamente difficile fare una sintesi dei motivi che hanno portato a tale scelta.

Per ciò che riguarda i coltivatori di cannabis a basso contenuto di thc, ovvero la cosiddetta “canapa legale”, non cambia quindi nulla per il momento.

Obiettivamente però l’argomento riguardante la depenalizzazione delle droghe leggere rimane un tema perennemente nell’agenda politica con posizioni molto radicalizzate, ed è dunque possibile che ci siano evoluzioni nella normativa in futuro. Vi aggiorneremo, come sempre, qualora ci siano novità importanti per i coltivatori.